Sporco Lobbista – Il blog di Fabio Bistoncini

Pubblicato da Fabio Bistoncini il 25/03/2013 & archiviato in In evidenza, Politica

Nicola Porro sulle consultazioni di Bersani

Editoriale molto duro quello di Nicola Porro, oggi su Il Giornale, nei confronti del Premier incaricato Pierluigi Bersani.

Soprattutto sugli incontri avviati con le “rappresentanze sociali”  prima di dialogare con le forze politiche.

Qualcuno potrà obiettare che il giudizio di Porro possa essere inficiato dalle sue idee politiche. Ma alcuni passaggi sono per me assolutamente condivisibili.

Se il compito di Bersani è, in primo luogo, convincere alcuni partiti a sostenere un suo Governo, che senso ha incontrare i corpi sociali intermedi?

Inoltre, scrive Porro:

L’idea che un Paese si possa guidare attraverso il consenso delle corporazioni, dei corpi intermedi, non è proprio democratica. E, soprattutto oggi, non ha alcun senso. I nostri organismi intermedi stanno vivendo da tempo una crisi pari a quella della politica.

Non solo, aggiungo io. La crisi è talmente lampante da essere testimoniata dai risultati elettorali, clamorosamente devastanti proprio per il sistema dei corpi sociali intermedi.

Le consultazioni di Bersani sono la fotografia di quel piccolo mondo antico di notabili che si tenevano a vicenda.

Magari eccessivamente tranchant.

Ma che l’insieme dei corpi sociali intermedi fosse diventato un “campo” autoreferenziale contiguo e collegato a quello dei Partiti, è un dato di fatto.

Tutte organizzazioni in profonda crisi di rappresentanza.

Da qui il paradosso.

In crisi di rappresentanza i Partiti, in crisi di rappresentanza gli altri corpi sociali intermedi…

Bersani continua a ripetere che farà una proposta fortemente innovativa.

Ma il metodo ad oggi seguito è abbastanza “vecchiotto”.

Post correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*