Sporco Lobbista – Il blog di Fabio Bistoncini

Pubblicato da Fabio Bistoncini il 01/07/2013 & archiviato in In evidenza, Politica

Riforme, policies e numeri

Interessante dibattito sull’impatto che avrà sull’occupazione giovanile il recente decreto legge del Governo Letta.

Per il Presidente del Consiglio i nuovi occupati (tra i 18 e 29 anni) saranno duecentomila.

L’economista Tito Boeri, su Lavoce.info, contesta questa cifra. Troppo ottimistica, dal momento che i sui calcoli prevedono meno di 30.000 nuove assunzioni.

Non ho le competenze per discutere questi numeri.

Dell’analisi di Boeri però condivido l’impostazione.

Gli sgravi sono temporanei (18 mesi al massimo) e quindi impongono alle imprese un’attenta analisi dei costi/benefici sull’attivare assunzioni a tempo indeterminato.

Non solo, ma se i fondi dovessero esaurirsi prima del previsto (per l’alta richiesta) si aprirebbe il problema della scelta tra erogare nuovi fondi (e quindi trovare coperture aggiuntive) oppure ridistribuire quelli esistenti.

Mi permetto, inoltre, di aggiungere un ulteriore elemento di riflessione, tratto da un bel libro che sto leggedo in questi giorni.

9788815232427

Bruno Dente, Le decisioni di policy, Il Mulino

In una società complessa diventa sempre più difficile (se non impossibile) definire esattamente il reale impatto delle decisioni pubbliche.

Secondo Dente, infatti, avere un quadro esaustivo PRIMA di prendere una decisione è ormai quasi impossibile.

Non solo, ma una volta acquisita, le variabili che possono condizionarne il risultato finale sono molteplici e non del tutto prevedibili.

Questo non deve determinare, ovviamente, la scelta di NON decidere. Tutt’altro. E’ necessario attivare un processo di verifica per correggere “in itinere” la normativa proprio per raggiungere i risultati auspicati.

Insomma una bella sfida.

Post correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*